Guida - Usare Microsoft Translator in OmegaT

- Se si usa la Microsoft Translator API, è possibile utilizzare la traduzione automatica di Microsoft Translator all'interno della finestra della Traduzione automatica di OmegaT.
- Per usare la Microsoft Translator API è necessario registrare la propria Applicazione in Microsoft Azure Marketplace. OmegaT usa le informazioni "Client ID" e "Client secret" con cui si è registrati.

Iscrizione


https://datamarket.azure.com/dataset/bing/microsofttranslator

- Andare al sito web summenzionato e [Accedere] a Microsoft Azure Marketplace.

*Se non si possiede già un account Microsoft, sarà necessario prima registrarne uno.

- Dopo aver eseguito l'accesso in Microsoft Azure Marketplace, è possibile ottenere un'iscrizione per utilizzare Microsoft Translator.
- Si può scegliere una qualsiasi delle offerte disponibili tra quelle mostrate a destra della pagina. Per ottenere l'iscrizione di base (gratuita, fino a due milioni di caratteri al mese) fare clic su [ACCEDI] in cima all'elenco delle iscrizioni.

Registrare la propria applicazione


- Fare clic su [Mio account] in cima alla pagina.
- Fare clic su [SVILUPPATORI] nel menu "mio account" a sinistra.

https://datamarket.azure.com/developer/applications

- Fare clic su [REGISTRA] che si trova sotto "Applicazioni registrate."
- Registrare un'applicazione con le infomazioni seguenti:
   - Client ID: qualsiasi stringa es.) my_clientid1
   - Nome: qualsiasi stringa es.) my_application01
   - Client secret: usare la stringa visualizzata per impostazione predefinita
   - Redirect URI: qualsiasi URI (URL non valido richiesto quando si usa Microsoft Translator) es.) http://dummy/
- Dopo essersi registrati, verificare se la propria applicazione è mostrata nella pagina "Applicazioni registrate".

https://datamarket.azure.com/developer/applications

Impostazioni di OmegaT


- OmegaT usa le informazioni "Client ID" e "Client secret" con cui si è registrati.

Utenti Windows:

- Individuare il file OmegaT.l4J.ini (nella cartella principale del programma OmegaT) e modificare le righe che seguono col proprio editor di testo:

- Prima della modifica di OmegaT.l4J.ini
# Microsoft Translator credentials
#-Dmicrosoft.api.client_id=xxxxx
#-Dmicrosoft.api.client_secret=xxxxx
- Dopo la modifica di OmegaT.l4J.ini (dove Client ID: my_clientid1)
- Rimuovere "#" all'inizio della riga e sostituire "xxxxx" coi propri "Client ID" e "Client secret."
# Microsoft Translator credentials
-Dmicrosoft.api.client_id=my_clientid1
-Dmicrosoft.api.client_secret=propria Client secret
- Salvare OmegaT.l4J.ini.

Utenti di Mac

- Fare clic col pulsante destro del mouse su OmegaT.app e selezionare "Mostra contenuto del pacchetto".
- Individuare il file OmegaT.app/Contents/MacOS/OmegaT.sh e modificare le righe che seguono col proprio editor di testo:

- Prima della modifica di OmegaT.sh
# Microsoft Translator credentials
#MS_CLIENT_ID="-Dmicrosoft.api.client_id=xxxxx"
#MS_CLIENT_SECRET="-Dmicrosoft.api.client_secret=xxxxx"
- Dopo la modifica di OmegaT.sh (dove Client ID: my_clientid1)
- Rimuovere "#" all'inizio della riga e sostituire "xxxxx" coi propri "Client ID" e "Client secret."
# Microsoft Translator credentials
MS_CLIENT_ID="-Dmicrosoft.api.client_id=my_clientid1"
MS_CLIENT_SECRET="-Dmicrosoft.api.client_secret=propria Client secret"
- Salvare OmegaT.sh.

Utenti di Linux

- Aggiungere le seguenti opzioni per l'avvio di OmegaT (dove Client ID: my_clientid1)
java -jar -Dmicrosoft.api.client_id=my_clientid1 -Dmicrosoft.api.client_secret=proprio Client secret OmegaT.jar

Uso della traduzione automatica di Microsoft Translator in OmegaT


- Avviare OmegaT e aprire il proprio progetto.
- Selezionare [Opzioni] > [Traduzione automatica]
- Attivare [Microsoft Translator]
- Quando si seleziona un segmento, la sua traduzione sarà mostrata nella finestra Traduzione automatica di OmegaT.
   - Se, nella finestra Traduzione automatica, compare un messaggio di "Bad Request", verificare che i valori "Client ID" e "Client secret" siano corretti.
- Ctrl+M (o Comando+M su Mac) sostituirà la traduzione corrente del segmento con quella della traduzione automatica.

Come conoscere il raggiungimento del limite mensile d'uso?


https://datamarket.azure.com/account/datasets

- È possibile verificare il limite d'uso all'interno del proprio account eseguendo l'accesso alla pagina sopra indicata. Il campo "Status" mostra il limite in formato "1,998,890 caratteri rimasti", per esempio.

Copyright Will Helton e la Squadra di localizzazione giapponese di OmegaT 2012-2015